Diretta Be4Eat 2014

Tutte le ultime novità dall'evento!

IL PROBLEMA DEL RIDUZIONISMO SCIENTIFICO

Posted by on in 16 novembre
  • Font size: Larger Smaller
  • Hits: 2189
  • 0 Comments
  • Subscribe to this entry
  • Print

IMG_6795.jpg

 

Prof. T. COLIN CAMPBELL

Le mie riflessioni dopo 60 anni di ricerca e opportunità future


"Non si tratta solo di prevenire future malattie, ma anche di curare le attuali."

 

Il pubblico è chiaramente confuso sul concetto di alimentazione.
Inizierò spiegando quali cibi NON rientrano in una dieta vegetariana.

  • Latte
  • Carboidrati raffinati
  • Sale
  • Cibi grassi 


Atkins, South Beach, Paleo, Zone, Blood Type, Wheat Belly.
  Sono tutte d
iete che suggeriscono un basso consumo di carboidrati, quindi di alimenti a base vegetale.

- Analisi dello studio eseguito nelle Filippine sulla malnutrizione infantile

- Analisi di diversi studi, eseguiti già a partire dall'inizio del secolo scorso, a sostegno dell'esclusione delle proteine animali da una sana         alimentazione.

- Effetti dei grassi Omega-3 in diverse patologie.

 

Domande:

  • Quali malattie hanno già dimostrato per la ricerca medica una risposta importante al cambio alimentare e perché?

    Le malattie cardiovascolari, il diabete di tipo 2 e l'obesità sono state quelle meglio indicate nella letteratura scientifica per essere sensibili al cambiamento di alimentazione verso una dieta basata su cibi vegetali e integrali, anche se ci sono pure prove evidenti riguardo ad alcuni tipi di cancro, diabete di tipo 1 e altre malattie.

  • Ha dedicato una parte importante della propria carriera alla ricerca sul cancro in rapporto alla dieta e allo stile di vita. cosa può dire di certo oggi la scienza medica su questo tema? Quali strade dovrebbero intraprendere medici e pazienti oggi?

    Vi è un numero sempre maggiore di persone che scelgono di non fare le tradizionali chemio e radio terapie per la cura del cancro e , secondo i miei colleghi oncologi, questi pazienti potrebbero essere favorevoli a considerare una modalità di trattamento alimentare. Credo anche che, a prescindere dalla terapia scelta, incoraggiare l'uso di una dieta basata su cibi vegetali e integrali come trattamento coadiuvante sarebbe saggio.



"Dopo aver compreso come funzionano le cellule e il nostro corpo come insieme, quello che dobbiamo fare è decidere cosa mangiare"

 

www.tcolincampbell.org

 

 

Rate this blog entry:

Comments

  • No comments made yet. Be the first to submit a comment

Leave your comment

Guest Martedì, 21 Maggio 2019